Archivio completo

Comunicati Stampa 9 Giugno 2022

Il digitale migliora la vita, ma aumentano le cyber-paure

Le piattaforme web sono una componente irrinunciabile della vita quotidiana, ma 6 italiani su 10 temono per la propria sicurezza informatica. La maggioranza è favorevole al 5G

Roma, 9 giugno 2022 – Diritto alla connessione nella digital life: gli italiani fanno da soli. Il 71,5% dei cittadini dotati di una connessione a internet utilizza sia la rete fissa sia quella mobile, il 17,7% solo la linea mobile, il 10,8% solo la rete fissa. Immersi nella digital life, gli utenti...[...]

Comunicati Stampa 12 Maggio 2022

Torna l’ora di investire

Quasi la metà dei risparmiatori è pronta a scongelare un po’ di liquidità. Sì a investimenti etici (78,2%) e nell’economia reale (54,4%), titoli di Stato e mattone non attraggono. Il 53,1% dei risparmiatori investirebbe nei prodotti del risparmio gestito

Milano, 12 maggio 2022 – Sempre più propensi al risparmio. È di 5.000 miliardi di euro il valore del portafoglio finanziario degli italiani (dato al terzo trimestre 2021). È cresciuto del 25,5% in termini reali negli ultimi dieci anni, del 5,9% rispetto al 2020. La propensione al risparmio, che era...[...]

Comunicati Stampa 12 Maggio 2022

Lavoro domestico: il «fai da te» delle famiglie nei compiti di cura e assistenza

Il passaparola è il canale privilegiato per la ricerca del personale domestico. Carenti i servizi di intermediazione. Ma nel caso delle badanti un terzo delle famiglie è insoddisfatto. Visto il ruolo sostitutivo svolto su una questione con evidenti ricadute collettive, le famiglie chiedono la deduzione di tutte le spese sostenute direttamente per l’assunzione dei collaboratori domestici

Roma, 12 maggio 2022 – I canali per la ricerca del personale domestico e il livello di soddisfazione delle famiglie. È il passaparola il metodo più utilizzato per la ricerca del personale domestico. A ricorrervi sono il 76,4% delle famiglie che hanno bisogno di una colf, il 70,8% nel caso delle...[...]

Comunicati Stampa 28 Aprile 2022

VI Rapporto Censis sull’avvocatura: redditi in calo del 6%

Nell’anno della pandemia i redditi medi calano sotto i 38.000 euro annui. Il 28,4% degli avvocati considera molto critica la propria situazione, il 32,8% valuta la possibilità di abbandonare la professione, e il 63,7% lo farebbe a causa di motivi economici. Le donne guadagnano meno della metà degli uomini, ma solo il 31,3% degli avvocati maschi ammette il gender gap

Roma, 28 aprile 2022 – L’identikit dell’avvocato è maschio e meridionale, ma tra gli under 30 sono di più le donne. Nel 2021 sono 241.830 gli avvocati iscritti alla Cassa Forense, di cui il 94,3% risulta attivo, mentre il restante 5,7% è rappresentato da pensionati contribuenti. Rispetto al 2020 si...[...]

Comunicati Stampa 28 Marzo 2022

Food & beverage: bentornati consumi fuori casa

Dopo le restrizioni dell’emergenza sanitaria torna la voglia di convivialità in bar e ristoranti per la colazione, il pranzo, l’aperitivo o la cena. Con importanti ricadute sui territori. Per l’89,1% degli italiani gli esercizi pubblici sono una importante fonte di lavoro e reddito. Per l’88,3% la rete di caffè, pasticcerie, enoteche e trattorie migliora la qualità della vita. Per il 68,8% rendono i luoghi e le periferie più sicuri e frequentabili

Rimini, 28 marzo 2022 – Dopo l’emergenza, torna la voglia del fuori casa. Negli ultimi due anni il 68,2% degli italiani (e il 78,1% dei giovani) ha avuto nostalgia dei momenti di convivialità trascorsi di solito nei locali pubblici. Il 71,1% della popolazione afferma che tornerà con uguale o...[...]

Comunicati Stampa 24 Marzo 2022

Lavoro domestico in bilico tra necessità delle famiglie e sostenibilità economica

Radiografia dei servizi familiari in Italia: il 79,5% delle famiglie datrici di lavoro associate a Assindatcolf ricorre a una colf, il 20,4% a una badante e il 7,1% si avvale delle baby sitter. Con costi mensili variabili tra 650 e 1.200 euro. Una spesa irrinunciabile, ma non tutti possono permettersela

Roma, 24 marzo 2022 – Le colf: le figure più richieste. Il 79,5% delle famiglie associate a Assindatcolf impiega una collaboratrice domestica. Le colf sono prevalentemente di origine straniera (nell’83,1% dei casi) e assunte a ore (89,9%). Comportano una spesa media mensile intorno ai 650 euro per...[...]

Comunicati Stampa 9 Marzo 2022

Lavoro: la Great Resignation italiana è rinviata

Retribuzioni al palo, stress aggiuntivo sul lavoro. Ma fa più paura la precarietà del mercato del lavoro. Aumentano le imprese che guardano al welfare aziendale per rispondere ai bisogni dei lavoratori e delle loro famiglie

Roma, 9 marzo 2022 – Great Resignation ? No, grazie. Il 56,2% degli occupati non è propenso a lasciare il proprio lavoro, nella convinzione che non troverebbe un impiego migliore. La percentuale sale al 62,2% tra i 35-64enni e al 63,3% tra gli operai. È vero che nei primi nove mesi del 2021 si...[...]

Comunicati Stampa 4 Marzo 2022

Sanità: gli italiani temono i tumori più di ogni altra malattia, due su tre credono nella prevenzione, ma la pandemia riduce screening e vaccinazioni

In Italia il tumore al collo dell’utero attribuibile all’Hpv uccide ogni anno circa 1.000 donne. Esistono efficaci strategie di prevenzione per le malattie Hpv correlate, ma a causa della pandemia si è registrato un calo della copertura dello screening cervicale quasi del 4%. Nel 2020 sono diminuite anche le coperture per il ciclo completo delle undicenni (il 30,3% rispetto al 41,6% del 2019) e degli undicenni (il 24,2% rispetto al 32,2% dell’anno precedente)

Roma, 4 marzo 2022 – Più di mille donne muoiono ogni anno a causa del tumore al collo dell’utero. Ogni anno in Italia si registrano più di 3.000 casi di tumore della cervice uterina causati dal Papillomavirus. Il tumore al collo dell’utero rappresenta ancora una importante causa di morte per le...[...]

Comunicati Stampa 21 Febbraio 2022

Cosenza: puntare su natura, prodotti locali e cultura per favorire lo sviluppo del territorio

Ambiente (25,6%) e produzioni tipiche locali (21,7%) sono i fattori su cui i cosentini si riconoscono maggiormente. Bisogna scommettere sul turismo (49,5%) e l’enogastronomia (40,4%) per favorire l’attrattività del territorio e l’occupazione

Roma, 21 febbraio 2022 – La carta d’identità di Cosenza. L’identità dei cosentini si fonda su tre fattori: natura, produzioni tipiche locali e cultura. Il 25,6% della popolazione della provincia individua nel patrimonio ambientale (le biodiversità e i luoghi incontaminati) il principale elemento...[...]

Comunicati Stampa 20 Dicembre 2021

Sostenibilità: il cambiamento climatico fa paura, ma gli italiani temono un rialzo dei prezzi a causa delle politiche green

I prodotti finanziari Esg, un boost per la transizione ecologica. Ma il 64,4% degli italiani ne sa ancora poco o niente

Milano, 20 dicembre 2021 – Il cambiamento climatico fa paura . Il 79,9% degli italiani ha paura del cambiamento climatico, in particolare dell’aumento sopra 1,5 gradi della temperatura della Terra. La percentuale arriva all’83,8% nel Nord-Est e all’82,7% tra le donne. È quanto emerge dell’...[...]