settori di ricerca

Inizio Contenuto

EVENTI

alle ore 10:00 del 07/10/2013

Il valore della privacy nell’epoca della personalizzazione dei media

Sala delle conferenze - Garante per la protezione dei dati personali - Piazza di Monte Citorio, 123/A - Roma

Dal punto di vista istituzionale e normativo, sulla privacy ha prevalso in passato un approccio percepito da molti come burocratico, con moduli da compilare considerati da tanti alla stregua di scartoffie superflue. Poi l'evoluzione delle tecnologie digitali ha determinato di colpo un grande balzo in avanti, al punto che oggi molti lanciano gridi d'allarme per denunciare la scomparsa della privacy a causa della possibilità dei big player della rete di tracciare e registrare le nostre attività online quotidiane, protocollare sentimenti e reti di relazioni attraverso i social network, individuare la nostra posizione grazie ai sistemi di geolocalizzazione. Come si è trasformato il concetto di privacy in un'epoca in cui il primato del soggetto si traduce nell'esibizione denudata del sé digitale, quando il paradigma della condivisione ha sancito la preminenza dello sharing sul diritto alla riservatezza? Qual è l'opinione prevalente nel corpo sociale? La privacy è considerata ancora un valore da proteggere e custodire? È necessario tutelare maggiormente la privacy con una normativa più rigida, che preveda sanzioni più severe, oppure le norme esistenti sono sufficienti e gli utenti non corrono gravi rischi? Si è affermata una consapevolezza sociale diffusa del valore - anche economico - dei dati personali?

Presenta la ricerca:
Giuseppe Roma - Direttore Generale del Censis

Intervengono:
Luca De Biase - Editor d'innovazione Il Sole 24 Ore
Giuseppe De Rita - Presidente del Censis
Antonello Soro - Presidente dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali