Archivio completo

Comunicati Stampa 7 Maggio 2019

Mangiare smart per stare in salute

Per il 67% degli italiani in futuro vincerà l’attenzione al food salutare. Per il 77% mangeremo meglio grazie a scienza e tecnologia. E per il 71% i media dovrebbero parlare di più dei cibi che fanno bene

Milano, 7 maggio 2019 – Più salutismo, meno gourmet. In un Paese che invecchia rapidamente, cresce l’attenzione per la prevenzione delle malattie tramite la buona alimentazione. Per il 66,7% degli italiani in futuro l’attenzione delle persone sarà rivolta sempre di più all’impatto dei cibi sulla...[...]

Eventi 29 Marzo 2019

Il valore sociale del medico veterinario

La figura del medico veterinario è associata nell’immaginario collettivo all’esperto e amante degli animali che garantisce il benessere degli animali domestici. Ma quanta consapevolezza esiste nella popolazione delle altre attività che svolge – dai controlli sulla sicurezza alimentare dei cibi di...[...]

Comunicati Stampa 29 Marzo 2019

Il valore sociale dei medici veterinari

Curano la salute e il benessere dei 32 milioni di animali domestici che il 52% degli italiani tiene in casa. Ma sono anche responsabili dei controlli igienico-sanitari negli allevamenti, garantiscono qualità e sicurezza della filiera alimentare, si occupano della salvaguardia dell’ambiente e della protezione delle specie in via di estinzione

Roma, 29 marzo 2019 – Italiani primi in Europa per animali domestici. Sono presenti nel 52% delle nostre case. Soprattutto in quelle dei separati e divorziati (68%) e dei single (54%). Con 53,1 animali da compagnia ogni 100 abitanti, l’Italia si colloca al secondo posto in Europa. Meno dell’...[...]

Eventi 5 Marzo 2019

Ko ai tumori da Papillomavirus

Paure, atteggiamenti e strategie di prevenzione

Nonostante la ancora elevata incidenza di tumori al collo dell’utero e a fronte delle paure collegate alle patologie tumorali, la propensione nei confronti di una strategia efficace di prevenzione come la vaccinazione non è ancora sufficientemente affermata. Lo studio realizzato dal Censis grazie...[...]