settori di ricerca

Inizio Contenuto

LA RIVISTA - Note & Commenti

N. 9 2015 - I pilastri del nuovo welfare

N. 9 2015 - I pilastri del nuovo welfare

Le lunghe derive della protezione sociale

In questo numero pubblichiamo una ricerca realizzata dal Censis, con il contributo della Fondazione Cariplo, che ripercorre le lunghe derive della protezione sociale italiana: dal monopolio statuale all'articolazione delle forme di tutela. La traiettoria storica del welfare italiano parte dalle prime spontanee forme di tutela dal basso e dall'immediatamente successivo radicarsi delle mutue in sanità, delle forme di cooperazione sociale e di mutuo aiuto fra i lavoratori, cui fa seguito il lento ma inarrestabile costituirsi del sistema statuale: dalla previdenza sociale al Servizio sanitario nazionale, all'assistenza sociale pubblica. La ricerca ne ripercorre le tappe evolutive, dal primo miracolo economico fino alla situazione attuale, con l'emergere negli ultimi anni di deficit strutturali e di mancati adattamenti alle nuove condizioni, che rendono non facile come in altri passaggi l'evoluzione del tradizionale modello di welfare.

Indice

Le lezioni attuali della lunga deriva di sviluppo del welfare italiano

Parte prima
I temi sul tappeto: alcune indicazioni emerse dall'analisi dell'evoluzione del welfare
Una piattaforma per lo sviluppo e non una copertura assistenziale
Una nuova sostenibilità tra risorse e spese
Il rischio delle microfratture nel sociale
Il valore della relazionalità
Il nuovo welfare in azione
Fonte di buona occupazione aggiuntiva di qualità
Il concept di un nuovo strumento di welfare: l'infrastruttura di coesione sociale

Parte seconda
Tracce della dinamica evolutiva del welfare
Le principali tappe
È ora di pensare oltre la crisi

Parte terza
Idee per nuovi sentieri
La cultura collettiva del welfare nella crisi
Le nuove disuguaglianze
La persistenza del ruolo delle reti di relazioni e i rischi di erosione
Andare oltre